Ultime scientifiche

sabato 3 dicembre 2016

LEUCEMIA CRONICA : UN AIUTO DALLA TERAPIA MIRATA

Una compressa, da prendere tranquillamente a casa . Sembra un sogno, eppure è sempre più una realtà per i malati di leucemia linfatica cronica, malattia che fino a pochi anni fa non aveva cure . Quelle nuove sono infatti in grado di colpire solo il bersaglio, il meccanismo che tiene in vita le cellule leucemiche, per questo non hanno gli effetti collaterali della chemioterapia . E funzionano anche sulle recidive .

venerdì 2 dicembre 2016

SOFFRI DI CALCOLI RENALI ? VAI SULLE MONTAGNE RUSSE

Chi soffre di calcoli renali può fare un giro sulle montagne russe perchè i balzi e le ripide discese che si affrontano durante questo divertimento aiutano a risolvere il problema .
Lo rivela uno studio pubblicato dagli esperti della Michigan State University di East Lansing, negli Stati uniti e pubblicato sulla rivista di osteopatia Journal of the American Osteopathic Association .
I ricercatori hanno in particolare scoperto che le vibrazioni delle montagne russe scuotono i reni in modo energico e provocano nel 70% dei casi l'espulsione naturale dei calcoli di grandezza inferiore ai 5 millimetri  Ciò avviene soprattutto a chi sale sulle vetture di coda di questa attrazione, dove gli scossoni sono più energici .

giovedì 1 dicembre 2016

UN CHIP WIRELESS ANTIPARALISI E LE SCIMMIE TORNANO A CAMMINARE

Due scimmie sono tornate a camminare dopo una lesione spinale : è stato possibile grazie ad un "by pass" wireless capace di raccogliere gli impulsi elettrici nel cervello e inviarli a un chip impiantato nel midollo, "scavalcando" il tratto interrotto . Tra cinque anni, il lavoro potrebbe portare alle sperimentazioni cliniche sull'uomo  .

mercoledì 30 novembre 2016

OLIO DI PALMA : ECCO PERCHE' NON DEVE FAR PAURA

"Demonizzare l'olio di palma e bandirlo dai prodotti non ha senso perchè la scienza ha dimostrato che non è nocivo per la salute e contiene gli stessi grassi degli altri condimenti, anche se in composizione diversa", ha affermato Michele Fino, responsabile del settore ricerca all'Università di Pollenzo (Cuneo) . Concorda il chimico Dario Bressanini : " Non ci sono motivi scientifici per condannare l'olio di palma e sostituirlo con altri oli . Anzi, l'olio di palma ha qualche vantaggio : i suoi grassi saturi sono più stabili mentre quelli dell'olio di mais o di girasole possono ossidarsi e formare sostanze non benefiche per il corpo " .

martedì 29 novembre 2016

ECCO I GENI DELLA FRUTTA PERFETTA

Se la frutta è perfetta, nel sapore come nell'aspetto, il merito è dei geni che controllano 12 caratteristiche fondamentali  . Sono stati individuati grazie alla mappa del Dna di 120 varietà di pesco . Pubblicata su Nature Communications, la scoperta fornisce informazioni preziose per migliorare eventualmente le coltivazioni di frutta .

lunedì 28 novembre 2016

UN BACIO ANIMALE E' MENO VIRALE DEL BUS

Per il "NewYork Times" è da evitare . Ma secondo il professor Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università di Milano e direttore sanitario dell'Istituto  Galeazzi sono peggio le maniglie dei mezzi pubblici e il sesso . Statisticamente, baciare un cane è meno rischioso che baciare una persona . La trasmissione di malattia tra gli uomini è ben più facilitata perchè il nostro corpo è più predisposto . Nella vita quotidiana, inoltre, affrontiamo rischi maggiori con comportamenti non adeguati, per esempio tocchiamo oggetti contaminati . La maniglia della porta del bagno, i mezzi pubblici e anche le attività sessuali dove sono interessate le mucose possono risultare ben più rischiose .

domenica 27 novembre 2016

PER STARE PIU' FRESCHI VESTIREMO DI PLASTICA

L'accentuarsi del riscaldamento globale impone lo studio di vestiti adatti al calore . Può sorprendere che la risposta della scienza sia il polietilene, ossia la plastica più diffusa al mondo . Eppure uno studio pubblicato su Science da ricercatori dell'Università di Stanford mostra che un tessuto che incorpori fibre di polietilene è più fresco di un vestito di solo cotone . Il polietilene può infatti essere attraversato dalla radiazione infrarossa, che è la forma in cui si disperde circa metà del calore emanato dal nostro corpo . I tessuti più tradizionali invece, impedendone il passaggio, trattengono il calore vicino al corpo .