Ultime scientifiche

sabato 30 novembre 2013

LINGUE : PARLARNE PIU' DI UNA PROTEGGE IL CERVELLO

Lo rivele uno studio pubblicato sulla rivista "Neurology" : chi padroneggia due o più lingue sviluppa la demenza senile e la malattia di Alzheimer in media 4 anni e mezzo più tardi rispetto alle persone che parlano soltanto un idioma . Il multilinguismo, insomma, porterebbe a un migliore sviluppo delle aree del cervello che gestiscono l'attenzione .

venerdì 29 novembre 2013

UN "LIKE" SU FACEBOOK FA FELICI COME UN BIGNE'

Un gruppo di ricercatori dell'Università di Berlino ha monitorato le reazioni di 31 utenti di Facebook scoprendo che, quando si riceve un "like" o un commento positivo a un post, si attiva il centro della ricompensa del cervello . La ricerca, edita sulla rivista Frontier in Human Neuroscience, rivela che ad attivarsi è l'area chiamata nucleus accumbens, la stessa che regola il piacere dato dal cibo, sesso, soldi e accettazione sociale .

giovedì 28 novembre 2013

MUSICA : SUONARLA DA PICCOLI FA BENE IN TARDA ETA'

Imparare a suonare un qualsiasi strumento musicale da piccoli ha effetti benefici sulla salute del cervello che accompagnano tutta la vita .
Lo conferma uno studio americano : più anni si studia musica, più rapida è la risposta del cervello al suono delle parole in tarda età .

mercoledì 27 novembre 2013

CONDIZIONI METEO ESTREME ? NEL 2050 SARANNO LA NORMA

Il geografo Camilo Mora, dell'Università delle Hawaii, ha calcolato il momento in cui le temperature medie supereranno quelle degli anni più caldi del passato, rendendo usuali condizioni meteo oggi considerate estreme . Mantenendo le attuali emissioni di anidride carbonica, ai Tropici questo accadrà entro 10 anni e in tutto il Pianeta prima del 2050, con sconvolgimenti ecologici e sociali enormi .

martedì 26 novembre 2013

RENNE ARTICHE : IL COLORE DEI LORO OCCHI CAMBIA CON LE STAGIONI

Oro brillante d'estate e profondo blu d'inverno . Così cambia il colore degli occhi delle renne artiche con il mutare delle stagioni .
Lo afferma un team di scienziati della University College London e della University of Tromso, in Norvegia, secondo cui il cambiamento dovuto alla sensibilità della retina è un modo per adattarsi ai diversi livelli di luce .

lunedì 25 novembre 2013

CHE FINE HA FATTO L'AMICO DEL CUORE ?

E' grave crescere senza un amico del cuore ? La domanda è lecita .
Secondo una recente indagine della Società Italiana di Medicina dell'Adolescenza (che ha studiato per un anno un campione di 200 ragazzi tra i 12 e i 14 anni), solo il 9% dei teen ager ha "il miglior amico" e il resto preferisce il gruppo . "E questo significa sacrificare qualcosa", spiega il professor Maurizio Tucci, Presidente del laboratorio Adolescenza . Ma cosa esattamente rischia di andare perduto ? Il miglior amico, da un punto di vista psicologico, ha un ruolo fondamentale nello sviluppo dell'identità in quanto è un coetaneo con cui fa piacere stare, fare, discutere, ma soprattutto raccontarsi .

domenica 24 novembre 2013

LE NASCITE PRETERMINE SONO PIU' FREQUENTI PER I MASCHIETTI

I maschi hanno qualche possibilità in più delle femmine di nascere in anticipo .
Lo ha scoperto una ricerca promossa da Joy Lawn, della London School of Hygiene and Tropical Medicine . La differenza di genere non è molto grande : circa il 55% delle nascite pretermine nel 2010 considerate dallo studio in scala internazionale riguardava i neonati di sesso maschile . Le ragioni che si nascondono dietro queta maggiore vulnerabilità alla nascita pretermine dei bambini non sono ancora chiare .

sabato 23 novembre 2013

LA VARIAZIONE GENETICA CHE ABBATTE I TRIGLICERIDI

C'è chi mangia tanto e male ma riesce a rimanere sempre in forma . Una fortuna ora spiegata da una ricerca : questo tipo di individui presenta una rara mutazione genetica del genere APOC3, che consente un abbassamento del livello di trigliceridi del 38% rispetto alla media .Lo studio, presentato dalla Società americana di genetica umana, potrebbe portare a un farmaco che, simulando questo processo, aiuti a prevenire l'infarto .

venerdì 22 novembre 2013

SE IL KOALA SENTE CALDO

Un massiccio declino della popolazione di koala . Lo prevede una ricerca della University of Sidney, che attribuisce la causa all'innalzamento della temperatura .
I ricercatori hanno studiato 40 koala notando come gli unici marsupiali arrampicatori viventi fatichino a trovare riparo dal caldo . Conseguenze ? Stress e disidratazione . Fattori che possono condurre alla morte . A causa dell'aumento della temperatura, poi, oltre che sui tradizionali eucalipti, gli animali cercano ristoro anche sui pini, casuarina e kurrajong . Alberi più frondosi, ma il cui numero non è sufficiente a ospitare tutti i koala d'Australia .

giovedì 21 novembre 2013

PIU' ZUCCHERI NEL SANGUE, MENO ATTENZIONE E MEMORIA

Una ricerca uscita su Neurology evidenzia come un alto tasso di glicemia peggiori le prestazioni del cervello . In una serie di test i soggetti con livelli di zuccheri più basso nel sangue hanno ottenuto migliori risulltati in attenzione, apprendimento e memoria . Inoltre, nei casi  di glicemia elevata, si è osservata una riduzione dei volumi dell'ippocampo, cruciale per la memoria .

mercoledì 20 novembre 2013

CERVELLO : SI RICOSTRUISCE GRAZIE ALLA PELLE

Se il tessuto cerebrale si lesiona, finora non c'erano molte soluzioni .
 Adesso, grazie a uno studio dell'Irccs San Raffaele di Milano, si è trovato il modo di ripararlo . Alcune cellule della pelle sono state ringiovanite in laboratorio fino allo stadio di "staminali bambine", ossia in grado di diventare ogni tipo di tessuto . Poi  sono state trasformate in cellule del cervello, pronte per essere trapiantate in topi malati di sclerosi multipla dove hanno ricostruito il tessuto danneggiato .

martedì 19 novembre 2013

TUBERCOLOSI : SPARIRA' COMPLETAMENTE

2050 : è questo l'anno in cui non si avranno più malati di Tbc .
Lo sostiene la Società italiana di malattie infettive e tropicali che ricorda come l'eradicamento di questa seria infezione sia un obiettivo dell'Oms, l'Organizzazione mondiale per la sanità . Già tra 2 anni l'incidenza della tubercolosi dovrebbe scendere del 50% ; ogni anno, inoltre, i decessi per questa malattia scendono di un 2% .

lunedì 18 novembre 2013

LO YOGA E' AMICO DELLA MENOPAUSA

Lo sostiene il National Center for Complementary and Alternative Medicine .
Lo studio ha promosso a pieni voti anche altre pratiche mente-corpo : yoga, tai chi, qi gong, ipnosi e agopuntura . Tutte aiutano a ridurre le vampate, i disturbi di sonno, dell'umore, lo stress e i dolori muscolari .

domenica 17 novembre 2013

IL CIBO SAZIA ANCHE IN FOTOGRAFIA

Lo sostiene un gruppo di ricercatori della Briaham Young University, nello Utah .
Gli studiosi hanno sottoposto oltre 200 persone a un esperimento, durante il quale hanno mostrato loro numerose foto di dolci, patatine fritte e salatini . Al termine della prova, hanno offerto degli snack . Ma il gruppo non aveva più voglia di mangiare .

sabato 16 novembre 2013

CALVIZIE : I CAPELLI RICRESCONO DA SOLI

La buona notizia arriva dal Medical center della Columbia University . Gli scienziati americani sostengono di aver trovato una soluzione innovativa alla perdita di capelli . Invece che limitarsi a spostare i bulbi da una zona del cuoio capelluto dove ce ne sono molti a una in cui scarseggiano, come accade con l'autotrapianto, gli esperti hanno ricreato le condizioni per cui i follicoli piliferi si riproducono . Questi sono la "culla" dei capelli, quindi, se la tecnica funziona la chioma ricrescerà .

venerdì 15 novembre 2013

MANGIATE PESCE BIANCO PER ESSERE PIU' FERTILI

Consumare spesso pesce bianco come merluzzo, aiuta la fertilità maschile, migliorando l'efficienza degli spermatozoi . Lo rivela uno studio condotto dagli esperti della Harvard University di Boston, negli Stati Uniti . Gli scienziati hanno esaminato l'alimentazione quotidiana e la qualità degli spermatozoi di oltre 150 uomini che avevano depositato il loro seme per procedere alla fecondazione artificiale . In questo modo hanno scoperto che quanti mangiavano ogni due giorni 100 grammi di pesce bianco, avevano un numero di spermatozoi sani del 30 % superiore rispetto a chi non ne mangiava mai . Il merito di questo benefico effetto per la fertilità maschile, spiegano i ricercatori, è dello zinco, contenuto in grande quantità nel pesce bianco, la cui presenza nel corpo è fondamentale per l'efficienza degli spermatozoi .

giovedì 14 novembre 2013

PER RIDURRE LO STRESS BASTANO DIECI MINUTI

Dieci minuti al giorno : basta dedicare questo breve periodo di tempo a due semplici esercizi per ridurre lo stress, per migliorare la qualità del sonno e per diminuire ansia e depressione .
Lo rivela uno studio condotto dagli esperti del Walter Reed National Military Medical Center di Bethesda, negli Stati Uniti . Gli scienziati hanno chiesto a trecento pazienti di praticare ogni giorno, per dieci minuti, due semplici esercizi : dapprima a occhi chiusi e per cinque minuti, seduti su una sedia in un ambiente tranquillo, dovevano respirare profondamente rivolgendo l'attenzione alle sensazioni provenienti dal corpo . Poi, per oltre cinque minuti, sempre respirando profondamente, dovevano immaginare di essere in un ambiente rilassante come un bosco, una foresta, un'isola deserta . Dopo una settimana di esercizi, il 65% dei pazienti si sentiva meno stressato e stanco e dormiva meglio e più a lungo .

mercoledì 13 novembre 2013

IL PESCE ALLONTANA L'ANSIA PRE PARTO

Secondo i ricercatori dell'Università di Bristol e di Rio de Janeiro, chi aspetta un bebè e non mangia pesce ha il doppio di probabilità di cedere ai nervi e allo stress .
Il consiglio ? Mangiare pesce due volte a settimana privilegiando salmone, sardine e tonno, ricchi di omega 3 . Se proprio non ti piace o sei vegetariana, ottieni risultati analoghi integrando con olio di lino, mandorle, noci e alghe .

martedì 12 novembre 2013

MUSICA PER IL CUORE

Mezz'ora al giorno della tua musica preferita allarga le arterie . I benefici aumentano se invece di ascoltarla sdraiati la abbiniamo all'esercizio fisico .
Lo conferma uno studio presentato al congresso della European Society of Cardiology condotto su 74 persone con malattie coronariche .

lunedì 11 novembre 2013

SCOPERTA L'ORIGINE DEL PRURITO

Tutta colpa di una molecola battezzata Nppb . Nasce da qui il bisogno irresistibile di grattarsi .
Due ricercatori del National Institutes of Health statunitense hanno scoperto il punto di partenza del processo vissuto dal nostro cervello come la sensazione del prurito . La molecola individuata è stata osservata nei topi e appartiene alla famiglia dei neurotrasmettitori : si inserisce nel midollo spinale e da lì recapita il segnale al cervello .

domenica 10 novembre 2013

IN BRASILE CI SONO PESCI CAMPIONI DI CINISMO

Il cinico opportunismo non è esclusiva umana . Anzi, forse ci batte il pesciolino d'acqua dolce brasiliano Astyanax bimaculatus .
Lo ha scoperto Robert Young, docente dell'Università inglese di Salford, attraverso esperimenti in acquario : se il branco di questi pesci vede un predatore, tutti iniziano a mordere uno del gruppo per indebolirlo e far sì che venga catturato, permettendo agli altri di fuggire .

sabato 9 novembre 2013

LE DONNE PREISTORICHE ? DIPINGEVANO LE GROTTE

Si parla sempre dell'uomo delle caverne ma le donne dov'erano ?
L'antropologo Dean Snow, della Penn State University, le ha trovate : analizzando le misure delle impronte di mani lasciate sulle pareti delle grotte dipinte 30 mila anni fa in Francia e Spagna, ha concluso che tre quarti di esse sono probabilmente di donne . A convincerlo le ridotte dimensioni e il fatto che spesso in queste impronte l'indice è lungo quanto l'anulare, caratteristica tipicamente femminile .

venerdì 8 novembre 2013

I DELFINI COMUNICANO E SI CHIAMANO PER NOME

Esperimenti dell'Università di St.Andrews hanno confermato che i delfini usano suoni individuali per farsi riconoscere e chiamarsi .
Il gruppo di Vincent Janik ha registrato molti fischi che i delfini usano per comunicare e, riproducendoli in acqua, ha constatato che, in alcuni casi, a un certo fischio corrispondeva sempre un solo individuo, come se avesse udito il suo nome .

giovedì 7 novembre 2013

QUANDO NEL SAHARA SCORREVANO GRANDI FIUMI

Il mistero di come i primi Homo sapiens siano riusciti ad attraversare il Sahara, arrivando in Africa del Nord intorno a 120 mila anni fa, potrebbe essere stato risolto .
L'inglese Tom Coulthard, dell'Università di Hull, ha simulato al computer la geografia del Sahara di 130 mila anni fa e il suo clima, molto più piovoso di oggi . Risultato ? Il deserto tra Algeria e Libia era attraversato da tre grandi fiumi che scorrevano da sud verso nord, fornendo ai Sapiens una comoda via verso il Mediterraneo .

mercoledì 6 novembre 2013

LA PERDITA DI AUTOSTIMA INDEBOLISCE LE ARTERIE

Uno studio di San Camillo Forlanini di Roma, in collaborazione con l'Università La Sapienza, su persone che avevano avuto un attacco di cuore, dimostra che la tensione muscolare e la perdita di autostima causata da problemi economici, isolamento sociale e difficoltà lavorative, accresce del 20 % la probabilità di avere malattie cardiovascolari .

martedì 5 novembre 2013

TUMORE AL POLMONE : IN DIMINUIZIONE TRA GLI UOMINI

Secondo l'Istituto nazionale dei tumori di Milano, che ha recentemente condotto uno studio sull'andamento delle neoplasie in Italia, dal 1970 il tumore al polmone è in diminuizione tra gli uomini, così come quello alla cervice lo è tra le donne . Quello allo stomaco, invece, decresce in entrambi i sessi .

lunedì 4 novembre 2013

CANTARE SPESSO AIUTA A NON RUSSARE

Cantare spesso a voce spiegata è un ottimo metodo per smettere di russare o, almeno, per ridurre questo fastidioso disturbo .
Lo rivela uno studio condotto dagli esperti dell'Università di Exeter, in Gran Bretagna, e pubblicato dalla rivista di ricerca medica Medical News Today .
Gli scienziati hanno studiato l'effetto del canto su trenta pazienti con problemi cronici di russamento ai quali hanno proposto di seguire, per tre mesi, un programma di esercizi di canto, cui dedicare venti minuti al giorno . Al termine dello studio, dopo una serie di test, gli esperti hanno scoperto che cantare ogni giorno, rinforzando i muscoli della gola, aveva ridotto la serietà, la frequenza e il volume del russamento dei pazienti, migliorando la qualità del loro sonno .

domenica 3 novembre 2013

DIABETICI : ORA VIVONO PIU' A LUNGO

Sono più attenti alle cure e seguono con costanza una dieta corretta . Per questo, chi soffre di diabete in Europa è più longevo rispetto al passato .
Lo ha dimostrato uno studio effettuato dallo Scottish diabetes research network, che ha evidenziato anche come la nascita di un figlio faccia bene alle diabetiche .

sabato 2 novembre 2013

CON IL COLLAGENE SI RIPARANO LE OSSA

Quando un osso si rompe, le sue parti vengono "incollate" da un coagulo di sangue che, in seguito, viene colonizzato da cellule che ricostruiscono l'osso . Se però una parte dell'osso manca, la ricostruzione non può avvenire .
Alan West, della Carnegie Mellon University, è riuscito a indurre ai pazienti la ricostruzione di parti di tibia mancanti inserendo nelle gambe una sorta di grosso coagulo artificiale, fatto di collagene estratto da ossa umane .

venerdì 1 novembre 2013

COME TRASFORMARE LA GELATINA IN MUSCOLI

Steven Badylak, ricercatore dell'Università di Pittsburgh, è riuscito a ricostruire muscoli in persone che ne avevano persa una grande quantità a causa di incidenti . Ha iniettato nella parte mancante una gelatina costituita da collagene di maiale densa abbastanza da indurre le cellule staminali dei muscoli superstiti a interpretare la nuova presenza come un muscolo da rinforzare . E in sei mesi il collagene è stato rimpiazzato da un nuovo muscolo .