Ultime scientifiche

venerdì 28 febbraio 2014

MESSAGGIARE CAMMINANDO ? OCCHIO ALLA POSTURA

Scrivere sul cellulare camminando influisce su postura ed equilibrio . Lo ha confermato Siobhan Schabrum, University of Queensland (Australia), analizzando 26 persone mentre scrivevano e leggevano col telefonino camminando : "Scrivere, e in misura minore leggere, fa andare più piano e deviare dalla linea retta : un rischio, se si cammina vicino al traffico o sulla banchina della stazione . Poi, le persone "bloccano" braccia, torace e testa per tenere il telefono fermo . Una postura rigida come questa può aumentare il rischio di cadere, soprattutto negli anziani . Del resto, il 35% dei nostri volontari ha detto di aver avuto collisioni o cadute " .

giovedì 27 febbraio 2014

COSI' IL CERVELLO AGGIORNA I NOSTRI RICORDI

Secondo uno studio della North Western University di Chicago, pubblicato sulla rivista Journal of Neuroscience, la nostra memoria non custodisce un'immagine statica del passato, ma la modifica sulla base di quello che risulta via via più rilevante . Insomma, nel cervello il passato verrebbe sovrascritto per aiutarci ad affrontare il presente facendo tesoro delle esperienze passate . E questo processo di aggiornamento dei ricordi avverrebbe nell'ippocampo .

mercoledì 26 febbraio 2014

LA GRANDE AMNESIA CHE COLPISCE A SETTE ANNI

Perché non ricordiamo quasi niente dei primi anni di vita ?
Intorno ai sette anni si verifica una "amnesia infantile" : così almeno dicono i ricercatori della Emorey University . Hanno riscontrato infatti che, prima di quell'età, i bimbi ricordano il 65% o più degli eventi dei primi anni, dopo circa il 35% . Questo probabilmente avviene perché i processi neurali sono ancora immaturi e il cervello dei piccoli, come uno scolapasta, non riesce a trattenere a lungo i frammenti di memoria .

martedì 25 febbraio 2014

QUANDO IL RAGNO DANZA E CANTA

Secondo uno studio del ricercatore di Berkeley Damian Elias, il maschio del ragno del genere Habronattus, danza per conquistarsi un compagna . In più, però, unisce ai movimenti una canzone, unica per ogni specie del genere, o meglio suoni non udibili dall'uomo, sfregando tra loro o scuotendo diverse parti del corpo .

lunedì 24 febbraio 2014

CERVELLO : NUOVE SPERANZE PER IL TUMORE

Il glioblastoma è il tumore cerebrale più diffuso, che in genere colpisce gli uomini trai 45 e i 70 anni . Grazie ad una ricerca, a cui hanno collaborato anche alcuni medici dell'Istituto neurologico Besta di Milano, si è scoperta la presenza di due proteine che avviano la crescita del glioblastoma . Non solo, sembrano essere le responsabili anche delle ricadute dopo la chemioterapia . Averle "scovate" permetterà di studiare nuovi farmaci .

domenica 23 febbraio 2014

IL PEPERONCINO E' TRA LE PIU' ANTICHE SPEZIE

Secondo l'archeologa statunitense Linda Perry, il peperoncino è tra le più antiche spezie usate per cucinare : ne sono stati trovati semi su resti fossili di cibo risalenti a 4.100 a.C, in Ecuador .

sabato 22 febbraio 2014

CHI SI SOMIGLIA SI PIGLIA : LO DICE ANCHE LA SCIENZA

Il proverbio "chi si somiglia si piglia" ha un fondamento scientifico . Infatti, secondo una ricerca americana condotta dallo scienziato James Fowler, entriamo in sintonia a livello cerebrale con chi è più simile a noi come se fosse un fratello . Selezioniamo quindi  le amicizie in base ad una reale somiglianza genetica, al punto di poter addirittura paragonare gli amici più cari a veri e propri parenti biologici .

venerdì 21 febbraio 2014

IL GIGANTOPITHECUS SI ESTINSE PER LA CARIE

Il Gigantopithecus era un primate alto tre metri che viveva in Asia meridionale 400mila anni fa . Cosa può aver fatto estinguere un simile gigante ? La risposta viene dal paleontologo cinese Zhang che ha esaminato i denti degli esemplari più recenti di Gigantopithecus, scoprendo gravissime erosioni dello smalto e carie, per cui l'animale aveva difficoltà a nutrirsi . Forse un cambio nel clima lo aveva obbligato a passare dai teneri germogli di bambù a piante troppo acide e abrasive per i suoi denti .

giovedì 20 febbraio 2014

LA TECNOLOGIA INIZIA A FAR PAURA

Secondo una recente ricerca dell'agenzia americana Jwt intelligence, quasi due terzi dei Millennials inglesi e americani temono che la tecnologia stia prendendo il sopravvento sulla loro vita . Una sentimento condiviso da tre diverse generazioni ma che, a sorpresa, è più forte proprio tra i giovani . Il 51% di essi si dice infatti disturbato dal fatto di non potersi mai "disconnettere", contro il 43% degli adulti della x generation (36-48 anni) e il 31% dei baby boomers (49-67 anni) .  In media, 8 intervistati su 10 ritengono che stanno perdendo diverse "qualità umane" per colpa del troppo tempo passato online .

mercoledì 19 febbraio 2014

CALCIO : ANCHE POCO FA DIMAGRIRE

Dedicarsi al pallone in modo amatoriale, anche solo per la partitella con gli amici, fa dimagrire .
Lo ha dimostrato una ricerca su 748 uomini in sovrappeso, pubblicata su Lancet . Tutti hanno iniziato la stessa dieta ma solo la metà ha giocato anche a calcio : in un anno questi ultimi hanno perso 5 kg, gli altri no .

martedì 18 febbraio 2014

MENISCO : UN AIUTO DALLE STAMINALI

Basterebbe una sola iniezione e, dopo l'operazione, il ginocchio guarirebbe prima, meglio e con meno dolore per il malato . Lo sostiene uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Journal of bone and Joint surgery . Ma qual è il miracoloso farmaco da iniettare a chi ha subito una lesione del menisco? Non è un medicinale ma cellule staminali adulte, che hanno fatto crescere il menisco del 15% .

lunedì 17 febbraio 2014

IL FRESCO IN CASA TI FA SNELLA

Abbassare i caloriferi fa bene all'ambiente ma anche alla linea . Allenare l'organismo a contrastare naturalmente le più rigide temperature invernali, senza contare sugli impianti di riscaldamento, può aumentare fino a 30% il dispendio energetico .
La segnalazione viene da uno studio dell'Università olandese di Maastricht, pubblicato su Trends in Endocrinology and Metabolism . Resistere infatti, sia in casa che in ufficio, a temperature che non superino i 18° C, stimola la produzione di adrenalina e noradrenalina, due neurotrasmettitori che attivano il sistema nervoso simpatico il quale, a sua volta, favorisce il reclutamento e il successivo aumento del cosiddetto grasso bruno, un grasso "buono" che brucia lo zucchero glucosio e gli acidi grassi per trasformarli in calorie . In questo modo si consumano più calorie con un innegabile beneficio per il girovita .

domenica 16 febbraio 2014

SCOPERTA LA STELLA PIU' ANTICA

Una squadra di ricerca, guidata da astronomi australiani, ha individuato la più vecchia stella conosciuta nell'universo, formatasi 13,6 miliardi di anni fa . Si è potuto così studiare la composizione chimica delle primissime stelle .

sabato 15 febbraio 2014

VIAGGIARE ALLUNGA LA VITA

Le vacanze riducono il rischio d'infarto e di depressione promuovendo la salute del corpo .
Lo rivela uno studio della Global Coalition on Aging . E i risultati sono quasi immediati : dopo un giorno o due, l'89% dei partecipanti all'indagine ha visto significativi cali dello stress . Un weekend fuori porta, dicono gli esperti, fa già la differenza per il benessere .

venerdì 14 febbraio 2014

VIA LA GOMMA DA MASTICARE, VIA IL MAL DI TESTA

Dopo i profumi e i tacchi alti, anche il chewing gum è sotto osservazione . Secondo uno studio del Meir Medical Center dell'Università di Tel Aviv, edito su Pediatrics Neurology, "ruminare" provoca uno stress dell'articolazione tra mandibola e zona temporale del cranio che favorirebbe emicrania e cefalea tensiva . Con un mese di pausa dalle gomme, i 30 volontari della ricerca hanno constatato la scomparsa dei sintomi .

giovedì 13 febbraio 2014

LA PRIMAVERA FA FIORIRE LE MEDUSE QUADRIFOGLIO

Le meduse quadrifoglio (Aurelia aurita) si trasformano tutte insieme a primavera compiendo all'unisono il passaggio dalla fase stanziale quando sono polipi ancorati ad un substrato, a quella mobile di medusa . A spiegare la sincronia è uno studio pubblicato su Current Biology, che individua come responsabile della metamorfosi un ormone termosensibile che si accumula d'inverno e viene rilasciato al variare della temperatura dell'acqua in primavera .

mercoledì 12 febbraio 2014

RISCHIA DI ESTINGUERSI UN QUARTO DEGLI SQUALI

Il 25% degli squali e delle razze nel mondo rischiano di estinguersi nei prossimi decenni .
A dirlo è il primo studio sistematico sullo stato dei pesci cartilaginei, pubblicato si eLive da una commissione dell'Unione internazionale per la conservazione della natura . La ricerca ha esaminato 1.041 specie individuandone 23 in pericolo critico, 43 in pericolo, 113 vulnerabili .

martedì 11 febbraio 2014

L'ACQUA BATTE GLI ANTIBATTERICI

Lavarsi le mani con l'acqua è meglio che usare gli antibatterici a secco . Primo perché questi ultimi non difendono da tutti i germi . Secondo perché contengono sostanze chimiche che potrebbero incidere sui nostri ormoni .
Lo dice la Food and Drug Administration dopo una serie di test sugli animali . Al via quelli sulle persone .

lunedì 10 febbraio 2014

TIROIDE : ORA SI OPERA DALL'ASCELLA

Per ora è stato solo su una giovane donna ed è il primo intervento di asportazione della tiroide "passando" dall'ascella . L'operazione, eseguita al politecnico Gemelli di Roma, con l'aiuto del robot "Da Vinci", evita la cicatrice sul collo tipica dell'operazione standard e garantisce tempi di convalescenza ridotti .

domenica 9 febbraio 2014

MAL DI TESTA : LA CURA E' ELETTRICA

Sette malati su dieci hanno visto migliorare la qualità della vita e diminuire l'uso di antidolorifici : hanno curato la loro emicrania cronica grazie ad un neurostimolatore elettrico sottocutaneo, presentato di recente a Las Vegas (Usa) .

sabato 8 febbraio 2014

INFLUENZA : ECCO PERCHE' E' MEGLIO NON FAR SCENDERE LA FEBBRE

L'influenza è al suo picco stagionale : tosse, dolori articolari, mal di testa, febbre . Che fare ?
Non esistono farmaci specifici, ci si imbottisce di aspirine o altri antipiretici, per stare almeno un po' meglio . Ma è una buona idea ? Secondo il matematico canadese David Earn, della McMaster University, decisamente no .
La temperatura più alta del normale permette infatti al sistema immunitario di distruggere più rapidamente i virus influenzali e le cellule che hanno infettato . Eliminare la febbre rende la lotta all'invasore meno efficace . L'effetto degli antipiretici ci fa pensare che l'influenza stia guarendo, ma è vero il contrario : il carico di virus nel corpo resta più alto di quanto sarebbe se avessimo lasciato alla febbre fare il suo lavoro . Poi, visto che ci sentiamo meglio, ci muoviamo prima di essere guariti, diffondendo così ancora di più il contagio .

venerdì 7 febbraio 2014

E' VERO CHE GLI UOMINI SOFFRONO DI PIU' PER AMORE ?

Contrariamente alla diffusa credenza secondo cui gli uomini archiviano molto più facilmente la fine di un amore rispetto alle donne, pare siano proprio loro, invece, a soffrire di più per il fallimento di un rapporto affettivo, almeno in giovane età .
E' quanto emerge da uno studio condotto da Robin Simon, professore della Wake Forest University, pubblicato sul Journal of Health and Social Behavior . Il ricercatore ha analizzato oltre un migliaio di maschi scapoli tra i 18 e i 23 anni, riscontrando che l'inevitabile stress di una relazione che non funziona come vorrebbero incide fortemente sulla loro salute mentale causando una perdita di autostima ; accade perché investono totalmente sulla partner il loro "capitale emotivo" facendone la fonte unica di intimità profonda . Al contrario delle donne che riversano, invece, molta affettività anche sulla famiglia e sulle amicizie .

giovedì 6 febbraio 2014

DOVE SIAMO NELLA CATENA ALIMENTARE ?

Uno studio guidato dal francese Sylvain Bonhommeau ha calcolato il nostro livello trofico, cioè la posizione di una specie in una catena alimentare . Il livello 1 le piante, al 5,5 i predatori al top ; il livello trofico dell'uomo, che mangia verdura e carne, è passato nel 2009 a 2,21 dal 2,15 del 1961 . La variazione sembra piccola, ma indica un grande aumento del consumo di carne, con un maggiore impatto ambientale .

mercoledì 5 febbraio 2014

UN'ORA DI SONNO IN PIU' O IN MENO CAMBIA LA VITA

Secondo una ricerca dell'Università del Surrey, in Inghilterra, un'ora in più o in meno di sonno potrebbe cambiare la qualità della vita delle persone . L'autore dello studio ha creato due gruppi di volontari chiedendo loro di dormire sei e sette ore per una settimana . I dati dimostrerebbero che quei sessanta minuti in più o in meno di sonno tra i due gruppi farebbero la differenza per l'umore, la mente e l'organismo .

martedì 4 febbraio 2014

EMOFILIA A : GENE CORRETTORE

Per la prima volta, e per ora sui cani, la terapia genica per la cura dell'emofilia di tipo A sembra offrire prospettive concrete . Un team franco - americano ha infatti pubblicato su "Nature Communication", i risultati ottenuti su tre cani nei quali è stato introdotto - direttamente nelle piastrine - il gene coinvolto nel processo di coagulazione del sangue, che i malati non hanno . Dopo due anni, due animali su tre sono vivi e in salute e per questo gli autori, ricercatori del Medical College of Wisconsin di Milwuakee, hanno già presentato domanda per iniziare la sperimentazione nell'uomo .

lunedì 3 febbraio 2014

OVER CINQUANTA : LA VITAMINA D SERVE DAVVERO PER LE OSSA ?

Negli Stati Uniti, quasi la metà degli over 50 usa integratori di vitamina D . Pratica che però, secondo un'analisi sulla rivista Lancet, non previene l'osteoporosi, perché non migliora la densità minerale ossea e non riduce il rischio di rottura negli anziani sani . Gli autori considerano giustificati gli apporti aggiuntivi di vitamina D solo in caso di effettive carenze e se accompagnate da un'adeguata integrazione di calcio .

domenica 2 febbraio 2014

COME TENERE LE ZANZARE OCCUPATE E LONTANE DA NOI

Studiando esemplari di Aedes aegypti e Anopheles gambiae, responsabili della trasmissione di dengue e malaria, un gruppo di ricerca ha scoperto che nel cervello degli insetti sono presenti neuroni, i cpA, che possiedono recettori sensibili agli odori e all'anidride carbonica emessi dalla pelle umana . La scoperta, pubblicata su Cell, suggerisce come strategia antizanzare di usare composti che, al pari di anidride carbonica e odori della pelle, si leghino ai recettori dei neuroni cpA per "tenerli occupati", allontanando le zanzare dagli uomini .

sabato 1 febbraio 2014

CHI HA FEDE SI AMMALA DI MENO

Le persone religiose si ammalano meno e riescono a reagire meglio ai momenti d'ansia e stress che possono crearsi anche sul lavoro, perché la spiritualità fa da cuscinetto contro le tensioni quotidiane . E' quanto emerge da uno studio di un gruppo di psicologi dell'Health and safety laboratory di Stockpor (Gb) . La fede e la devozione, insomma, in certe persone, sono una risorsa preziosa contro le tensioni tipiche del mondo moderno .