Ultime scientifiche

mercoledì 31 dicembre 2014

BIANCO ANORESSIA

L'anoressia ha il colore del latte .
Secondo uno studio della ospedale San Paolo di Milano, il bianco di mozzarella, formaggio, yogurt e ricotta è di gran lunga dominante nei piatti semivuoti di chi soffre di questo disturbo . Scopo dell'indagine, che ha coinvolto un centinaio di pazienti, era capire quali fossero i cibi dominanti nella dieta delle persone anoressiche . E' emerso che, in proporzione, sono presenti più latticini nel loro regime rispetto a quello di chi si nutre in maniera normale .

martedì 30 dicembre 2014

A CASA MIGLIORA L'IGIENE

Il 25% degli asciugamani domestici mantiene in vita l'Escherichia coli (responsabile di gastroenteriti e di infezioni delle vie urinarie) mentre sull'89% dei tovaglioli di stoffa si propagano Coliformi, responsabili di intossicazioni e diarrea .
Lo sostiene uno studio dell'Università dell'Arizona che suggerisce qualche regola igienica come lavare spesso asciugamani e strofinacci da cucina a 60 gradi e metterli in candeggina per due minuti per poi asciugarli bene, meglio se all'aria aperta . E' buona norma, infine, che ogni membro della famiglia abbia un asciugamano e un tovagliolo personale .

lunedì 29 dicembre 2014

IL MEDICO BATTE IL DOTTOR GOOGLE

Appena stiamo poco bene, mettiamo i sintomi sul motore di ricerca, tentiamo un'autodiagnosi e un'auto cura . Lo facciamo quasi tutti e, spesso, ci spaventiamo inutilmente o incappiamo in informazioni sbagliate che alimentano ulteriormente la nostra ansia .
Il meccanismo lo spiega bene un video ironico girato dal sito medico belga Gezondheidenwetenschap.be  che si chiama Don't Google it (lo trovi su Youtube in inglese) .
Meglio, insomma, fare una telefonata al medico di famiglia .

domenica 28 dicembre 2014

PROSTATA : CURE SEMPRE PIU' EFFICACI

Un nuovo radio-farmaco, disponibile da poco in Italia, è in grado di aumentare la sopravvivenza del 30% nei malati di tumore alla prostata grazie al radio-223 dicloruro . La mortalità, in chi soffre di questa malattia, negli ultimi anni è calata del 18% e la prospettiva è che si riduca ancora . Ma anche la prevenzione è fondamentale : evitare grassi, sedentarietà e fumo di sigaretta .

sabato 27 dicembre 2014

FUOCO DI SANT'ANTONIO : ECCO IL VACCINO

Colpisce una persona su quattro nel corso della propria vita, in genere over 50 .
E' l'eruzione cutanea causata dal virus Herpes zoster, il cosiddetto fuoco di Sant'Antonio, la più comune manifestazione neurologica infettiva dell'età adulta . Oggi il problema si può prevenire con il vaccino, in grado di ridurre del 51-70% il rischio di ammalarsi .

venerdì 26 dicembre 2014

UN ROBOT ALLA SCRIVANIA

Secondo l'Università di Oxford, il 47% delle professioni attuali è a rischio di sostituzione robotica, comprese quelle non manuali . Si parla già di robochirurghi, robodentisti, robogiornalisti, etc .
E' il futuro dell'intelligenza artificiale, che rivoluzionerà il mondo del lavoro .

giovedì 25 dicembre 2014

LA PRIMA LINGUA NON SI SCORDA MAI

Altro che primo amore : è la prima lingua che non si scorda più .
Lo dice uno studio pubblicato su Pnas, condotto su bambini e adolescenti cinesi adottati nei primi anni di vita da famiglie francesi . Indipendentemente dal fatto che sapessero ancora parlare in cinese o anche solo comprenderlo, è emerso che un'area del loro cervello, il giro temporale, si attivava all'ascolto dei suoni tipici della madrelingua .

mercoledì 24 dicembre 2014

PRESBIOPIA : ADDIO AGLI OCCHIALI

Attraverso l'impianto di sottili membrane trasparenti che aiutano la cornea a regolare correttamente la messa a fuoco, si potrebbero evitare occhiali e lenti a contatto a quasi un miliardo di persone in tutto il mondo .
Questo almeno è quanto emerge da uno studio presentato al Congresso annuale dell'American Academy of Ophthalmology che ha analizzato efficacia e sicurezza del Kamra inlay, uno dei tre modelli sviluppati fino ad oggi, già disponibile in Europa . I dati raccolti dimostrano che l'inserto corneale ha permesso a oltre l'83% dei pazienti di recuperare l'acutezza visiva necessaria per fare a meno degli occhiali nella lettura e nella guida, con effetti collaterali minimi .

martedì 23 dicembre 2014

DENTI : ECCO QUANTI NE PERDONO LE PERSONE MENO ABBIENTI

Le persone più povere della società raggiungono i 65 anni con in media 8 denti in meno rispetto alla media .
Lo afferma uno studio compiuto su 6 mila persone in Gran Bretagna, che ha rilevato questa differenza tra il 20% più povero e il 20% più abbiente dei partecipanti . La sorpresa non è che ci sia uno scarto, ma che sia così rilevante : è pari ad un quarto dei denti di un adulto ed è dovuto ad una serie di disparità, inclusa la scarsa accessibilità per i meno abbienti alle cure dei dentisti .

lunedì 22 dicembre 2014

MORBO DI PARKINSON GIOVANILE : LA CAUSA IN UN GENE

Ricercatori del Cnr di Milano hanno scoperto la causa più frequente della forma giovanile del Parkinson : sono le mutazioni del gene Park2, che contiene le istruzioni per "costruire" la proteina detta parkina . La mancanza di questa, causa la morte dei neuroni dopaminergici che hanno un ruolo chiave nel controllo dei movimenti, scatenando la malattia .

domenica 21 dicembre 2014

LA DIETA MEDITERRANEA FA BENE AI RENI

La dieta mediterranea riduce il rischio di incorrere in malattie dei reni del 50% e di danneggiare la loro funzionalità del 42% .
Lo hanno dimostrato i ricercatori del Columbia University Medical Center con un'indagine condotta su 900 persone seguite per sette anni . Quindi più frutta, verdura, pesce, legumi e grassi polinsaturi nel piatto, e meno carne, cibi in scatola, insaccati, alimenti industriali e dolci . I risultati di questo studio sono stati pubblicati sul Clinical Journal of the American Society of Nephrology .

sabato 20 dicembre 2014

MANGIA PESCE E PROTEGGI L'UDITO

Due o piu' porzioni di pesce a settimana preservano l'orecchio, diminuendo il rischio di ipoacusia del 20% . Merito degli acidi grassi essenziali (Omega 3), che si sono rivelati particolarmente efficaci sull'udito femminile .
Sono le conclusioni di un vastissimo studio del Brigham and Women's Hospital di Boston pubblicato sull'American Journal Nutrition .

venerdì 19 dicembre 2014

ANTIOSSIDANTI PER L'EMICRANIA

Uno studio italiano dell'Istituto Scientifico San Raffaele Pisana di Roma, condotto su 750 persone, conferma l'associazione tra emicrania ed eccesso di ossidazione cellulare, aprendo così alla possibilità di intervenire con agenti antiossidanti (come ad esempio Rosa canina e Gingko biloba) per prevenirla ed evitare che diventi cronica .
La notizia dovrebbe interessare soprattutto chi soffre di emicrania con aura (in cui il mal di testa è preceduto da scintillii visivi e formicolii, lacrimazione dell'occhio) . Costoro avrebbero, infatti, una variante difettosa di un gene che influisce  sull'ossidazione della corteccia cerebrale .

giovedì 18 dicembre 2014

UN BACIO ALLA FRANCESE ? ECCO COSA COMPORTA

Un bacio alla francese di dieci secondi trasferisce da una bocca all'altra ottanta milioni di batteri del cavo orale .
Lo dice uno studio condotto da ricercatori dell'olandese Tno (Organizzazione per la ricerca scientifica) guidato dal microbiologo Remcro Kort . Per lo studio si erano presentate 21 coppie di volontari di età compresa tra i 17 e i 55 anni, 19 eterosessuali e 2 omosessuali . Questo scambio di batteri piuttosto intenso porta al nostro organismo effetti benefici rafforzando il sistema immunitario e combattendo le malattie .

mercoledì 17 dicembre 2014

OLIVELLO SPINOSO CONTRO L'INFLUENZA

Una recensione sul Journal of Etnopharmacology afferma che l'olivello spinoso è stato scientificamente analizzato e molti dei suoi usi tradizionali sono stati vagliati utilizzando diversi studi biochimici e farmacologici . Grazie alle sue proprietà antivirali, è in grado non solo di rinforzare il sistema immunitario e tenere alla larga i malanni di stagione, ma anche di attenuarne il decorso in caso di contagio . Sotto forma di integratore è efficace per prevenire e contrastare l'influenza .

martedì 16 dicembre 2014

IL TE' NERO FA BENE ALLE OVAIE

Due tazze al giorno riducono di un terzo il rischio di ammalarsi di cancro all'ovaio .
Lo afferma un nuovo studio inglese dell'Università di East Anglia (Norfolk), pubblicato sull'American Journal of Clinical Nutrition che ha analizzato le abitudini alimentari di quasi 180 mila under 55 .  Il banalissimo tè nero è risultato il più efficace . Merito degli antiossidanti .

lunedì 15 dicembre 2014

LA POSIZIONE VASISTHASANA CONTRO IL MAL DI SCHIENA

Impegno piccolo ma costante da un minimo di due fino ai 22 mesi per vedere un cambiamento . Risultati massimi rispetto a diversi tipi di mal di schiena .
Lo afferma uno studio pubblicato su Global Advances in Health and Medicine . La posizione che apporta i benefici in così breve tempo è Vasisthasana, in equilibrio su un braccio solo .

domenica 14 dicembre 2014

GHIRI : ECCO PERCHE' DORMONO COSI' TANTO

Il letargo è una strategia per i ghiri .
Secondo una ricerca australiana, il lungo sonno rallenterebbe l'invecchiamento di questi roditori che, altrimenti, vivrebbero meno di sei-nove anni .
Il torpore è fondamentale per i ghiri nati a fine estate : ne accelera la nascita così, al risveglio, saranno grandi come gli esemplari adulti .

sabato 13 dicembre 2014

IL TENNIS NON FA MALE ALLA SCHIENA

Uno studio dell'Isico (istituto scientifico italiano colonna vertebrale) ha dimostrato che il tennis non crea, come invece si credeva, scompensi alla schiena favorendo scoliosi o dolori . E' sufficiente che questa attività sportiva venga praticata in modo corretto, eseguendo i movimenti come da manuale e facendo sempre una ginnastica compensativa dopo ogni allenamento .
La ricerca, che ha coinvolto circa 100 tennisti agonisti e 200 studenti della stessa età non sportivi, ha rilevato che i disturbi alla schiena erano equivalenti nei due gruppi .

venerdì 12 dicembre 2014

L'ANELLO MANCANTE TRA DINOSAURI E ITTIOSAURI

I dinosauri non erano solo terrestri, ma avevano anche discendenti marini, molto simili ai delfini  . Fin qui non si sapeva però come dai primi si fosse arrivati ai secondi . La risposta l'ha trovata Ryosuke Motani, paleontologo dell'Università della California che ha scoperto in Cina un fossile di un ittiosauro, il Carthorhynchus lenticarpus, di 45 cm di lunghezza, dotato di zampe che gli permettevano anche di camminare : un vero anello mancante che risale a 248 milioni di anni fa .

giovedì 11 dicembre 2014

DONNE OVER SETTANTA : LE "FEDELI" AI TACCHI CADONO MENO

Chi ha sempre portato i tacchi deve farlo anche dopo i 70 anni .
Lo sostengono gli ortopedici della University hospital royal di Liverpool (Gb) che hanno visto come tra le signore fedeli ai tacchi le cadute siano meno frequenti rispetto alle coetanee che negli anni sono passate alle scarpe basse .

mercoledì 10 dicembre 2014

QUANDO I CANGURI CAMMINAVANO COME NOI

Un gruppo di paleontologi diretto da Christine Janis, della Brown University di Providence, in Rhode Island, ha esaminato scheletri fossili di canguri del genere Sthenurine, giganti dal muso di coniglio, che pesavano fino a 250 chili, concludendo che non erano in grado di saltare, ma camminavano e correvano su due gambe, in modo simile al nostro . Questo però non li ha salvati dai cacciatori umani, che li hanno sterminati trentamila anni fa .

martedì 9 dicembre 2014

I PRIMI A FARE SESSO SONO STATI I PESCI

I primi maschi a penetrare la femmina per fecondarla sarebbero stati i pesci in un lago scozzese, 385 milioni di anni fa . Il paleontologo John Long, dell'australiana Flinders University, analizzando fossili di Microbachius dicki, ha osservato che il maschio di questa specie, lungo otto centimetri, aveva una sorta di protuberanza che inseriva in un'apertura laterale del corpo della femmina  .

lunedì 8 dicembre 2014

NON C'E' PIU' LA NEBBIA DI UNA VOLTA

Dai primi anni Novanta a oggi, sono diminuiti di circa il 50% gli episodi di nebbia, si è abbassata la concentrazione di inquinanti in essa contenuta e ridotta di dieci volte l'acidità, che oggi è prossima alla neutralità .  Sono i primi risultati di uno studio ventennale condotto dall'Istituto di scienza dell'atmosfera e del clima del Consiglio nazionale delle ricerche (Isac-Cnr) di Bologna .
Lo studio, in dettaglio, evidenzia una tendenza alla diminuzione delle frequenza degli episodi di nebbia in Val Padana del 47% . Secondo i ricercatori tale diminuzione va di pari passo con l'aumento della temperatura dovuto al surriscaldamento climatico .

domenica 7 dicembre 2014

BULIMIA : STOP CON UN FARMACO

La memantina, utilizzata per il trattamento dell'Alzheimer, può aiutare anche chi soffre di disturbi dell'alimentazione come la bulimia . Il principio attivo, somministrato dopo un'abbuffata, è in grado di bloccare il desiderio irrefrenabile di cibo agendo anche sulla compulsività . La scoperta è stata fatta dai ricercatori dell'Università di Boston (Usa) e dell'Università di Cambridge (Gb) .

sabato 6 dicembre 2014

ECCO LA PILLOLA CHE RENDE PIU' INTELLIGENTI

I ricercatori dell'Università di Stanfort (Stati Uniti), sono riusciti a modificare la PirB, una proteina che si trova nelle cellule cerebrali, in grado di ostacolare la capacità di apprendere nuove competenze .  Alterando la funzione normale di questo recettore, gli studiosi si sono accorti che il cervello faceva connessioni più rapide . La sperimentazione è stata condotta sugli animali, che dopo la manipolazione, erano più abili ad adattarsi a una serie di nuovi compiti . La molecola PirB è stata modificata grazie a tecniche di ingegneria genetica e attraverso l'uso di principi attivi specifici .

venerdì 5 dicembre 2014

ECCO IL LEGAME TRA FORMICHE E SURRISCALDAMENTO GLOBALE

Le formiche possono catturare dall'atmosfera anidride carbonica, uno dei principali gas serra .
Ronald Dorn, dell'Arizona State Univesity (Usa), lo ha scoperto studiando per 25 anni i processi di degradazione della sabbia di basalto . Lo studioso ne ha sparso un certo quantitativo in alcune aree dell'Arizona e del Texas, quindi ha riscontrato che la decomposizione era già a 300 volte più veloce in presenza di formiche e che, per effetto del loro lavoro, sui minerali gli insetti secernevano carbonato di calcio (calcare) nei loro nidi : per produrli devono incorporare nella roccia anidride carbonica prelevandola dall'atmosfera .

giovedì 4 dicembre 2014

PIU' INQUINAMENTO NELL'ARIA, PIU' ACQUA NEI FIUMI

L'inquinamento fa (anche) ingrossare i fiumi .
Lo mostra un'analisi di Nicola Gedney Uk met Office . E' l'effetto dell'aumento dell'aerosol da attività umane, costituito da particelle in sospensione nell'aria come i solfati  . Riflettono la luce solare e riducono la quantità che raggiunge la superficie terrestre . Risultato : meno evaporazione, quindi aumento della portata dei fiumi rispetto a quella "naturale", data dalle condizioni meteo in un dato anno  .

mercoledì 3 dicembre 2014

IL PROFUMO DEL TARTUFO DIPENDE PROPRIO DAL SUOLO

Tra i responsabili del caratteristico profumo del tartufo ci sono i batteri del suolo .
La scoperta è di un team franco-tedesco diretto da scienziati della Goethe - Univesitat di Francoforte .  Hanno analizzato il Tuber lorchii, un tartufo meno pregiato detto bianchetto o maranolo . Risultato : parte del suo odore è dovuto a batteri presenti nel corpo fruttifero sotterraneo, che producono composti volatili solforati . Cani e maiali trovano i tartufi proprio grazie a questi odori .

martedì 2 dicembre 2014

I VANTAGGI DEL NORDIC WALKING

Riduce il punto vita, accelera il metabolismo e aumenta la forza muscolare : sono i pregi del nordic walking, la camminata con le racchette, oggi piuttosto in voga . E poi è completa perchè fa lavorare anche la parte superiore del busto . Una ricerca pubblicata sul Journal of Human Kinetic raccomanda il nordic walking alle donne in sovrappeso, un'altra, edita sull'European Journal of preventive cardiology, lo consiglia anche a chi soffre di patologie cardiache .

lunedì 1 dicembre 2014

SCOPERTO IL GENE ANTI ICTUS GIOVANILE

Scoperto, grazie ad un maxi studio mondiale senza precedenti, un gene con azione protettiva contro l'ictus, in particolare quello che colpisce i giovani e gli adulti di mezza età . Lo rende noto la rivista Nature Genetics .
La scoperta si deve a una collaborazione internazionale capitanata da esperti della Royal Holloway University of London .